I Tumori Benigni della Mammella: Sintomi, Diagnosi e Trattamenti

I Tumori Benigni della Mammella

 

I tumori benigni della mammella sono una condizione medica frequente nella donna. Anche se il termine “tumore” può suscitare preoccupazione, i tumori benigni della mammella sono non tendono a diventare tumori  e rappresentano una parte significativa delle anomalie del tessuto mammario. In questo articolo, vedremo cosa sono i tumori benigni della mammella, i sintomi associati, i metodi di diagnosi e le opzioni di trattamento disponibili.

Cosa sono i Tumori Benigni della Mammella?

I tumori benigni della mammella sono masse non cancerogene che si sviluppano nella ghiandola mammaria. Questi tumori non si diffondono ad altre parti del corpo e di solito non rappresentano un rischio significativo per la salute. In molti casi, vengono scoperti durante l’autopalpazione o durante esami radiologici di routine, come l’ecografia o la mammografia.

Tipi Comuni di Tumori Benigni della Mammella

Ci sono diversi tipi comuni di tumori benigni della mammella. I più frequenti includono:

  1. Fibroadenoma: Questi tumori sono costituiti da tessuto ghiandolare e tessuto connettivo. Sono solitamente solidi e ben definiti. Più frequenti nella giovane età e talvolta bilaterali. Non rappresenta un fattore di rischio per lo sviluppo di un tumore. Può manifestarsi come massa palpabile o densità nodulare alla mammografia.L’esatta causa del fibroadenoma è ignota, ma si ritiene possa essere in relazione ad un alterato equilibrio ormonale.
  2. Cisti: Le cisti sono sacche piene di liquido sieroso. Sono spesso causate da cambiamenti ormonali e possono variare in dimensioni. Possono raggiungere anche dimensioni di 4-5 centimetri..Di solito sono date da confluenza delle subunità lobulari .Talvoltà possono dare mastalgia specialmente vicino al ciclo e comunque in menopausa tendono a regredire.
  3. Papilloma intraduttale: Questi tumori si sviluppano all’interno dei dotti del seno e possono causare secrezioni anomale dal capezzolo, talvolta ematica.Per questa lesione non è stato evidenziato un rischio aumentato per comparsa di carcinoma.

Sintomi dei Tumori Benigni della Mammella

Possono essere asintomatici o associati a sintomi lievi. Alcuni dei sintomi più comuni includono:

  • Massa o nodulo che si può sentire durante l’autopalpazione.
  • Dolore al seno.
  • Cambiamenti nella forma o nelle dimensioni del seno.
  • Secrezioni anomale dal capezzolo (in caso di papillomi intraduttali) , talvolta di tipo ematico

 

 

Diagnosi e Valutazione

La diagnosi dei tumori benigni della mammella di solito coinvolge una serie di esami tra cui

  1. Visita senologica: Il senologo effettuerà un esame fisico del seno per valutare la dimensione, la forma e la consistenza della massa o del nodulo.
  2. Mammografia: Questa radiografia del seno è uno strumento di screening fondamentale per individuare tumori benigni e maligni.
  3. Ecografia: L’ecografia è spesso utilizzata per distinguere tra cisti e masse solide ed è un esame utile per valutare l’andamento di variazione e crescita di un fibroadenoma o una cisti liquida nel tempo
  4. Biopsia: In alcuni casi, il medico può raccomandare una biopsia o un agoaspirato per confermare la natura benigna del tumore.

Trattamento dei Tumori Benigni della Mammella

Nella maggior parte dei casi, i tumori benigni della mammella non richiedono un trattamento attivo. Tuttavia, in presenza di sintomi significativi o disagio, è possibile considerare le seguenti opzioni:

  1. Monitoraggio: Spesso, il medico può consigliare il monitoraggio regolare per verificare eventuali cambiamenti nella massa.
  2. Aspirazione di cisti: Le cisti possono essere drenate attraverso una procedura di aspirazione se causano dolore o disagio o raggiungono dimensione di oltre 3-4 cm.
  3. Chirurgia: In rari casi, potrebbe essere necessario rimuovere il tumore benigno, specialmente se altri metodi non sono efficaci o se la diagnosi è incerta o quando ad esempio un fibroadenoma tende a crescere nel tempo. L’intervento chirurgicosi esegue in day Surgery con solo qualche ora di ricovero

Conclusioni:

I tumori benigni della mammella sono una condizione comune e non cancerogena che colpisce molte donne. Riconoscere i sintomi, sottoporsi a esami diagnostici e ricevere una diagnosi accurata sono passi fondamentali per gestire questa condizione. La maggior parte di qeste neoformazioni non richiede trattamento urgente o immediato , ma è importante discutere con il senologo le opzioni disponibili in caso di sintomi significativi. La prevenzione è essenziale  per la salute della donna, quindi è consigliabile eseguire esami mammografici di routine e sottoporsi a visite mediche regolari.

Prenotazione visita senologica

Prof. Massimo Vergine-Chirurgo senologo

Direttore Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella- chirurgo Breast Unit

Policlinico Umberto I di Roma

Per appuntamento per visita senologica Policlinico Umberto I  tel. 06.49977800    te. 339.6166430

o scrivere a  massimo.vergine@uniroma1.it           Visita il Lunedi ore 8-13

PRENOTA UNA VISITA SENOLOGICA INTRAMOENIA

Per appuntamenti  in intramoenia

 CLINICA MATER DEI      (visita senologica intramoenia)   tel .  –  06.83803     (Giovedi  ore 16-19)  -Roma

STUDIO ARTEMISIA LAB LANCISI   ( visita senologica intramoenia) tel- 06.44088  (Giovedi ore 13 -19) -Roma

Condividi Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *