Visita Senologica a Roma

Visita Senologica a Roma

 

Il tuo interesse per la salute del seno è fondamentale per la prevenzione e la diagnosi precoce di varie patologie. In questa guida, scoprirai l’importanza di una visita senologica, come si svolge e dove puoi prenotarla a Roma .

visita senologica a Roma- Prof. Massimo Vergine

Ne parliamo con il Prof. Massimo Vergine, chirurgo senologo presso la Breast Unit del Policlinico Umberto I di Roma e Primario dell’Unità Operativa Complessa della Chirurgia della Mammella

Cos’è una visita senologica?

Una visita senologica è un esame clinico che riguarda la salute del seno. È un controllo preventivo che mira ad assicurare la salute mammaria e a rilevare in anticipo eventuali patologie. Durante la visita, un medico specialista in senologia,  esamina attentamente i seni della paziente per individuare qualsiasi alterazione o anomalia.

La visita senologica può includere diverse procedure, a seconda delle esigenze della paziente e del giudizio del medico. Queste procedure possono includere sia la semplice visita senologica e talvolta se necessaria  l’ecografia mammaria, un esame indolore che utilizza gli ultrasuoni per visualizzare la struttura interna dei seni; e la mammografia, un tipo di radiografia che può rilevare tumori non rilevabili con l’autopalpazione o l’ecografia.

Una visita senologica può anche comportare ulteriori indagini, come la mammografia  o la biopsia del seno, se il medico sospetta la presenza di un tumore. Il fine ultimo di una visita senologica è la prevenzione e la diagnosi precoce di varie patologie del seno, inclusi i tumori.

Perché è importante fare una visita senologica?

L’importanza di una visita senologica non può essere sottolineata abbastanza. Questo controllo medico è fondamentale per diverse ragioni:

  • Prevenzione: Una visita senologica permette di rilevare eventuali anomalie o cambiamenti nel seno in un momento molto precoce. Questo significa che eventuali problemi, compresi i tumori, possono essere identificati e trattati prima che diventino più seri. Il cancro al seno, per esempio, ha tassi di sopravvivenza molto più elevati se rilevato e trattato nelle sue fasi iniziali.

 

  • Salute del seno: Questa visita non riguarda solo la prevenzione del cancro al seno. Una visita senologica può anche aiutare a gestire e trattare altre condizioni del seno, come cisti, infezioni o alterazioni ormonali, garantendo quindi la salute complessiva del seno.

 

  • Tranquillità psicologica: Infine, una visita senologica fornisce una certa tranquillità. Sapere di aver preso provvedimenti proattivi per la tua salute può ridurre l’ansia e lo stress. Non esistono “sintomi silenziosi” se si effettuano regolarmente visite senologiche, in quanto qualsiasi cambiamento sarà rilevato dal medico durante la visita. Questa tranquillità può avere un effetto positivo sulla tua salute generale e sulla qualità della vita.

Da che età è consigliato fare una visita senologica

L’età raccomandata per iniziare le visite senologiche può variare in base a diversi fattori.

In generale, la maggior parte degli esperti suggerisce di iniziare a fare le visite senologiche regolari a partire dai 25-30 anni. Questa età è considerata un punto di partenza appropriato perché è il momento in cui i tessuti del seno hanno completato il loro sviluppo e sono più stabili. Inoltre, la probabilità di sviluppare condizioni del seno, come il cancro, tende ad aumentare con l’età.

Tuttavia, se esistono fattori di rischio familiari o personali, come una storia familiare di cancro al seno o una mutazione genetica nota (come BRCA1 o BRCA2), potrebbe essere consigliabile iniziare le visite senologiche a un’età più precoce. In questi casi, la decisione su quando iniziare dovrebbe essere presa in collaborazione con il medico, che può valutare i rischi e benefici in base alla situazione individuale del paziente.

Oltre all’età, è importante tenere in considerazione che lo stile di vita e l’ambiente in cui viviamo possono influenzare la salute del nostro seno. Mantenere uno stile di vita sano, che includa una dieta equilibrata, attività fisica regolare, un peso corporeo sano, l’astensione dal fumo e un consumo moderato di alcol, può contribuire a mantenere il seno sano.

nodulo al seno doloroso

Chi dovrebbe sottoporsi ad  una visita senologica?

Sebbene le donne di tutte le età dovrebbero prestare attenzione alla salute del seno, ci sono alcuni gruppi che dovrebbero considerare in particolare una visita senologica:

  • Donne con una storia familiare di cancro al seno: Una storia familiare di cancro al seno, in particolare se un parente di primo grado (madre, sorella o figlia) ha avuto la malattia, può aumentare significativamente il rischio di sviluppare un tumore al seno. In questi casi, potrebbe essere consigliabile iniziare le visite senologiche a un’età più precoce e effettuarle più frequentemente.
  • Donne sopra i 25-30 anni: Come menzionato prima, si raccomanda alle donne di iniziare le visite senologiche regolari a partire dai 25-30 anni. Questo perché la probabilità di sviluppare condizioni del seno, come il cancro, tende ad aumentare con l’età.
  • Donne che hanno notato cambiamenti nel seno: Qualsiasi cambiamento nel seno, come un nodulo, un cambiamento nella dimensione o nella forma del seno, un rossore della pelle o una secrezione dal capezzolo, dovrebbe essere motivo di consultare un medico e potrebbe richiedere una visita senologica. Questi cambiamenti possono essere segni di varie condizioni, compreso il cancro al seno.

È importante ricordare che anche se le visite senologiche sono particolarmente importanti per questi gruppi di donne, ogni donna dovrebbe fare attenzione alla salute del seno. Se hai dubbi o domande sulla salute del seno, il Professore Massimo Vergine è sempre disponibile per una visita senologica a Roma.

 

Vantaggi di fare una visita senologica

Sottoporsi a una visita senologica è un aspetto essenziale della cura di sé e della salute del seno.

Tra i numerosi vantaggi di sottoporsi a visite senologiche regolari, si includono:

  • Identificazione precoce di eventuali problemi: Una visita senologica può aiutare a identificare precocemente qualsiasi anomalia o cambiamento nel seno, incluso il cancro al seno. L’identificazione precoce può fare la differenza nel trattamento di molte condizioni del seno, rendendo i trattamenti più efficaci e aumentando le possibilità di recupero.
  • Monitoraggio continuo della salute del seno: Le visite senologiche permettono un monitoraggio regolare e continuo della salute del seno. Questo è particolarmente importante per le donne con un rischio elevato di cancro al seno, poiché consente di rilevare qualsiasi cambiamento nel tempo e di intervenire tempestivamente se necessario.
  • Consigli su come eseguire un auto-esame del seno: Durante una visita senologica, il medico può fornire istruzioni e consigli su come eseguire un auto-esame del seno. L’auto-esame del seno può essere uno strumento utile per rilevare precocemente eventuali cambiamenti nel seno tra le visite mediche.

noduli al seno-visita senologica a Roma

Con che frequenza si dovrebbe fare una visita

senologica?

La frequenza con cui una donna dovrebbe sottoporsi a una visita senologica varia a seconda di vari fattori. Tra questi, i più rilevanti sono l’età, la storia familiare e la presenza di eventuali sintomi o anomalie al seno.

Per le donne di età compresa tra 25 e 40 anni, è consigliato sottoporsi a una visita senologica almeno una volta ogni due anni, a meno che non vi siano fattori di rischio noti o sintomi preoccupanti, nel qual caso la frequenza potrebbe essere maggiore. A partire dai 40 anni, l’ideale sarebbe fare una visita senologica una volta all’anno. Questa raccomandazione è in linea con le linee guida di molte organizzazioni sanitarie, che evidenziano l’importanza della diagnosi precoce nel migliorare le prospettive di trattamento e guarigione dal cancro al seno.

Le donne con una storia familiare di cancro al seno o con mutazioni genetiche note che aumentano il rischio di cancro al seno, come BRCA1 o BRCA2, dovrebbero discutere con il loro medico la possibilità di sottoporsi a controlli più frequenti o di iniziare a un’età più precoce.

Ricorda, la frequenza delle visite senologiche dovrebbe sempre essere discussa con un professionista sanitario. Il Professore Massimo Vergine sarà lieto di consigliarti sulla frequenza più appropriata per le tue visite senologiche a Roma.

Come funziona nella pratica una visita senologica?

Una visita senologica è un esame completo della salute del seno. Ecco come funziona nella pratica:

  • Storia clinica: Il medico inizierà con una discussione sulla tua storia medica e familiare. Questo include qualsiasi sintomo che potresti aver notato, eventuali malattie preesistenti, l’uso di farmaci, lo stile di vita, la storia della maternità e l’allattamento, e qualsiasi storia familiare di cancro al seno o altre malattie al seno.
  • Esame fisico: Il medico esaminerà poi i tuoi seni e le ascelle per verificare la presenza di noduli o altre anomalie. Questo esame comprende anche la valutazione della forma, delle dimensioni, della simmetria del seno, e l’esame della pelle del seno.
  • Ulteriori test: A seconda dei risultati dell’esame fisico e della tua storia medica, potrebbe essere necessario effettuare ulteriori test, come un’ecografia o una mammografia. Questi test aiutano a ottenere immagini più dettagliate del tessuto del seno, permettendo una migliore valutazione.
  • Discussione dei risultati e dei passi successivi: Alla fine della visita, il medico discuterà i risultati con te. Se necessario, potrebbe raccomandare ulteriori test o interventi.

 

visita senologica a Roma

 

 

Visita Senogica a Roma

Visita senologica a Roma: affidati al professore Massimo Vergine

Se stai cercando dove fare una visita senologica a Roma, puoi approfittare per prenotare  con il Prof. Massimo Vergine presso la Breast Unitr del Policlinico Umberto I di Roma ,

Forte di un’esperienza pluriennale nel campo della senologia e di un impegno costante nell’aggiornamento professionale, il Professore Vergine è in grado di offrire una visita senologica completa, accurata e attenta.

Una visita privata in Intramoenia è possibile presso la nater Dei General Hospital o presso lo studio Artemiasia Lancisi

 

FAQ sulla visita senologica

Di seguito alcune domande frequenti sulle visite senologiche.

  1. La visita senologica fa male? No, la visita senologica non dovrebbe causare dolore. Durante l’esame fisico, potresti sentire una pressione sul seno, specialmente durante la palpazione, ma questa non dovrebbe provocare dolore. In caso di disagio, è importante comunicarlo al medico per garantire una visita il più confortevole possibile.
  2. Cosa indossare per una visita senologica? Per una visita senologica, è meglio indossare abiti comodi che permettano di scoprire facilmente il seno. Un top facilmente rimovibile, insieme a una gonna o a dei pantaloni, è spesso la scelta migliore. Evita abiti che devono essere rimossi completamente, come quelli di un pezzo, per mantenere un certo grado di privacy durante l’esame.
  3. Quanto dura una visita senologica? La durata di una visita senologica può variare, ma in generale si aggira intorno ai 20-30 minuti. Questo tempo può includere la discussione sulla storia medica e familiare, l’esame fisico del seno, e, se necessario, ulteriori indagini come l’ecografia o la mammografia. Il tempo può variare a seconda delle necessità individuali e delle pratiche del medico.
  4. È necessario rasarsi prima di una visita senologica? No, non è necessario rasarsi prima di una visita senologica. La presenza di peli non interferisce con l’esame del seno. Il medico è in grado di condurre un esame efficace indipendentemente dalla presenza di peli.
  5. Posso fare una visita senologica durante le mestruazioni? Sì, è possibile fare una visita senologica durante le mestruazioni. Tuttavia, il seno può essere più sensibile o gonfio in questo periodo, il che può rendere l’esame leggermente più scomodo. Se possibile, è meglio programmare la visita senologica per una settimana dopo il ciclo mestruale.
  6. Dovrei fare una visita senologica se ho un impianto mammario? Sì, le donne con protesi mammarie dovrebbero ancora sottoporsi a visite senologiche regolari. Gli impianti possono rendere più difficile rilevare anomalie al seno, quindi è particolarmente importante avere controlli regolari.

Ricorda, il tuo medico è lì per aiutarti. Non esitare a fare qualsiasi domanda tu abbia prima, durante o dopo la tua visita. La tua salute è la priorità, e ogni dubbio o preoccupazione merita di essere discusso.prenotazione visita senologica as Roma

Prof. Massimo Vergine Chirurgo senologo a Roma -visita senologica

 

Prof. Massimo Vergine-Chirurgo senologo

Primario  Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella del Policlinico Umberto I di Roma- Chirurgo Breast Unit

Principale area di interesse clinico è la diagnosi  diagnosi e trattamento chirurgico del tumore al seno con altre 30000 visite senologiche  e 4000 interventi chirurgici .

Ha acquisito una notevole esperienza nelle varie procedure chirurgiche , dalla quadrantectomia con incisioni minime alla mastectomia con risparmio di cute e capezzolo.

Membro della SIC ( Società Italiana di Chirurgia ) e dell’Anisc ( Associazione Nazionale Italiana Senologi Chirurghi)

Per appuntamento per visita senologica a Roma  Policlinico Umberto I  tel. 06.49977800    tel. 339.6166430

o scrivere a  massimo.vergine@uniroma1.it           Visita il Lunedi ore 8-13

Presidente di Filo Teso  associazione di donne operate per tumore al seno

PRENOTA UNA VISITA SENOLOGICA INTRAMOENIA

Per appuntamenti  in intramoenia

CLINICA MATER DEI         (visita senologica intramoenia)   tel .  –  06.83803     (Giovedi  ore 16-19)  -Roma

STUDIO ARTEMISIA LAB LANCISI   ( visita senologica intramoenia) tel- 06.44088  (Giovedi ore 13 -16) -Roma

Problemi più importanti al seno

Nodulo al seno
Mastite
Dolore al seno
Condividi Articolo

Una Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *