Chirurgia senologica per il tumore al Seno

Chirurgia Senologica per il Tumore al Seno: Innovazioni e

Trattamenti Efficaci

 

Il tumore al seno è una delle malattie più comuni tra le donne in tutto il mondo. La chirurgia senologica è una componente cruciale nel trattamento di questa patologia. Questo articolo esplora l’importanza della chirurgia senologica e le ultime innovazioni che stanno migliorando la vita delle pazienti affette da tumore al seno.

 

Comprendere il Tumore al Seno

 

    1. Noduli o Massa: La scoperta di un nodulo o di una massa nel seno è uno dei segni più comuni.
    2. Cambiamenti Cutanei: La pelle del seno può cambiare, diventando rossa, rugosa o dimessa.
    3. Cambiameno del Capezzolo: Il capezzolo può diventare retratto o rilasciarsi in modo anomalo.
    4. Secrezioni Mammarie Anormali: La fuoriuscita di liquido dai capezzoli, soprattutto se è sanguinolento, può essere un segnale d’allarme.
    5. Dolore o Irritazione: Anche il dolore persistente o l’irritazione del seno possono essere sintomi.

      Diagnosi e Screening:

      La diagnosi precoce è fondamentale per il trattamento efficace del tumore al seno. Gli strumenti di diagnosi includono:

      1. Esami Clinici: Un medico esamina il seno alla ricerca di anomalie o masse.
      2. Mammografia: Una radiografia del seno che può individuare tumori non palpabili.
      3. Ecografia: L’ecografia fornisce immagini dettagliate del seno ed è spesso utilizzata per esaminare masse sospette.
      4. Biopsia: Una procedura in cui si preleva un campione di tessuto per analizzarlo al microscopio.

        Fattori di Rischio:

        1. Sesso e Età: Il tumore al seno è più comune nelle donne, ma può verificarsi anche negli uomini. L’età è un fattore di rischio significativo, con un aumento del rischio con l’avanzare degli anni.
        2. Storia Familiare: Le persone con una storia familiare di tumore al seno hanno un rischio maggiore, soprattutto se parenti di primo grado (madre, sorella, figlia) sono state colpite.
        3. Mutazioni Genetiche: Mutazioni nei geni BRCA1 e BRCA2 possono aumentare notevolmente il rischio di sviluppare il tumore al seno.
        4. Esposizione all’Ormoni: L’uso prolungato di terapie ormonali, come la terapia ormonale sostitutiva o i contraccettivi, può aumentare il rischio.
        5. Stile di Vita: L’obesità, l’assunzione di alcol, il fumo e l’assenza di attività fisica sono fattori di rischio noti.

        Sintomi del Tumore al Seno:

        I sintomi del tumore al seno possono variare da persona a persona, ma includono spesso:

 

  1. Ruolo della Chirurgia Senologica

La chirurgia senologica rappresenta di solito il primo trattamento nel tumore al seno. Prevalentemente consigliata secondo le linee guida per i tumori di piccole dimensioni e meno aggressivi la quadrantectomia o chirurgia conservativa e per i tumori di maggiori dimensioni o multifocali la mastectomia.

In caso di tipologie di tumori molto aggressivi è comunque consigliata la chirurgia dopo un breve trattamento di chemioterapia neoadiuvante .

 

Tipi di Interventi Chirurgici per il Tumore al Seno:

  1. Mastectomia: La mastectomia è un intervento chirurgico in cui l’intero seno viene rimosso. Questa procedura è indicata in casi avanzati di tumore al seno o quando la conservazione del seno non è un’opzione. Esistono diversi tipi di mastectomia, tra cui la mastectomia totale, la mastectomia parziale e la mastectomia radicale modificata.
  2. Conservazione del Seno (Lumpectomia): La lumpectomia è un intervento chirurgico che rimuove solo il tumore e una piccola quantità di tessuto circostante, preservando il seno. Questa procedura è spesso seguita dalla radioterapia per eliminare eventuali cellule tumorali residue.
  3. Ricostruzione Mammaria: Dopo una mastectomia, molte donne optano per una ricostruzione mammaria per ripristinare l’aspetto del seno. Questa procedura può essere eseguita contemporaneamente alla mastectomia o in un secondo momento.
  4. Biopsia del Linfonodo Sentinella: Durante un intervento chirurgico, può essere eseguita una biopsia del linfonodo sentinella, il linfonodo più vicino al tumore. Questa biopsia aiuta a determinare se il tumore si è diffuso ai linfonodi circostanti.
  5. Chirurgia per la Rimozione dei Linfonodi: In alcuni casi, è necessario rimuovere i linfonodi ascellari per prevenire la diffusione del tumore, quando i linfonodi sono già stati coinvolti dalle metast

  1. Interventi innovativi

Sempre più è in aumento la chirurgia conservativa della mammella grazie soprattutto alla diagnosi precoce , tanto che ormai rappresenta circa l’80% degli interventi per tumore al seno. In questi casi ormai sono praticate ormai le tumorectomie con la sola asportazione del tumore ed un margine di tessuto sano intorno, con piccole incisioni e cicatrici quasi invisibili.

Il 20% è riservato alla mastectomia con eventuale ricostruzione mammaria compatibilmente con l’età e il tipo di tumore.

  1. Recupero e Cura Postoperatoria

    Il recupero postoperatorio è ormai quasi immediato ad eccezione delle ricostruzioni mammarie con protesi od espansori mammari dove la gestione dei drenaggi prende qualche giorno in più

  2. Ruolo del Follow-Up chirurgico

    E’ indispensabile  un  follow-up da parte del chirurgo senologo  regolare dopo la chirurgia senologica. Il monitoraggio costante è cruciale per il controllo delle cicatrici ed eventuali complicanze

  3. Sostenere la Consapevolezza del Tumore al Seno

    Per tutte le donne operate di tumore al seno è indispensabile essere seguite nel postoperatorio da un oncologo di riferimento che potrà dettare la tabella di marcia dei controlli con gli esami strumentali per scoprire in maniera precoce eventuali ricadute e recidive del tumore nel seno operato e nel controlaterale.

 

Conclusioni:

La chirurgia senologica è una componente essenziale nella lotta contro il tumore al seno. Le continue innovazioni nel campo stanno migliorando notevolmente le opzioni di trattamento e la qualità della vita delle pazienti. Con la consapevolezza, la diagnosi precoce e il supporto medico adeguato, è possibile affrontare con successo questa malattia.

 

Per informazioni più dettagliate, puoi anche contattarmi alla seguente mail

Prof. Massimo Vergine-Chirurgo senologo

Direttore Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella- chirurgo Breast Unit

Policlinico Umberto I di Roma

Per appuntamento per visita senologica Policlinico Umberto I  tel. 06.49977800    te. 339.6166430

o scrivere a  massimo.vergine@uniroma1.it                   Visita il Lunedi ore 8-13

Per appuntamenti  in intramoenia

 CLINICA MATER DEI      (visita senologica intramoenia)   tel .  –  06.83803     (Giovedi  ore 16-19)  -Roma

STUDIO ARTEMISIA LAB LANCISI   ( visita senologica intramoenia) tel- 06.44088  (Giovedi ore 13 -19) -Roma

 

Condividi Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *