Biopsia al seno-A cosa serve e quando eseguirla

Biopsia al seno (Biopsia mammaria)

 

La biopsia al seno o agobiopsia  è una procedura medica fondamentale per la diagnosi e la valutazione del tumore al seno. Attraverso questa tecnica, è possibile ottenere campioni di tessuto dalla zona interessata e analizzarli in laboratorio per individuare eventuali cellule tumorali.

L’importanza della biopsia al seno risiede nella sua capacità di rilevare precocemente il cancro al seno in lesioni anche di pochi millimetri , permettendo una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato. Questo articolo esplorerà le diverse modalità di esecuzione di una biopsia al seno, le finalità che essa si prefigge e l’importanza cruciale che riveste nella lotta contro questa patologia.

Ne parliamo con il Prof. Massimo Vergine, chirurgo senologo presso la Breast Unit del Policlinico Umberto I di Roma e Primario dell’Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella

 

1.Cosa è una biopsia o agobiopsia  al seno e come viene eseguita ?

Una biopsia al seno è una procedura medica che consiste nel prelevare campioni di tessuto dal seno per analizzarli al microscopio e determinare la presenza di cellule tumorali.

Ci sono diversi metodi per eseguire una biopsia al seno, tra cui l’agoaspirato con ago sottile, la biopsia con agopiù grande ,  e la biopsia escissionale. Nel caso dell’agoaspirato con ago sottile, viene utilizzato un ago sottile per aspirare piccoli frammenti di tessuto dalla massa sospetta.

La biopsia con ago grosso, invece, prevede l’utilizzo di un ago di calibro maggiore  per prelevare un campione più grande di tessuto.

La  biopsia escissionale prevede la rimozione completa del nodulo da esaminare .

Tutte queste procedure vengono eseguite sotto guida ecografica o mammografica per garantire la precisione del prelievo del tessuto. La scelta del tipo di biopsia dipende dalla dimensione, dalla posizione e dalle caratteristiche del tumore al seno.

2.Quando è necessaria una biopsia al seno

Una biopsia al seno è necessaria quando si riscontrano anomalie o alterazioni nel tessuto mammario che richiedono un’indagine più approfondita. Queste anomalie possono essere individuate tramite esami di screening come la mammografia, l’ecografia o l’esame clinico del seno.

– Alcuni segnali di allarme che potrebbero indicare la necessità di una biopsia includono

-la presenza di un nodulo o una massa palpabile nel seno,

-cambiamenti nella forma o nella dimensione del seno,

-secrezioni anomale dal capezzolo, pelle arrossata o ispessita,

-cambiamenti nell’aspetto dei capezzoli.

Inoltre, se durante gli esami di screening viene rilevato un sospetto di tumore al seno, una biopsia viene eseguita per confermare la presenza di cellule tumorali.

È importante sottolineare che non tutte le anomalie rilevate richiedono una biopsia, ma spetta allo specialista radiologo o senologo  valutare la necessità di questa procedura in base ai sintomi, ai risultati degli esami di screening e ad altri fattori di rischio.

 

3.Le finalità di una biopsia al seno:

diagnosi e valutazione del tumore al seno

 

La biopsia al seno ha due importanti finalità: la diagnosi e la tipologia del tumore al seno. La diagnosi è il primo passo per confermare la presenza di un tumore al seno e determinarne la natura (benigna o maligna) e il tipo specifico.

Attraverso l’analisi dei campioni di tessuto prelevati durante la biopsia, i patologi possono individuare la presenza di cellule tumorali e valutarne l’aggressività.

Questo permette di stabilire una diagnosi accurata e di pianificare un trattamento adeguato.

La tipologia del tumore al seno, invece, riguarda la determinazione di altri fattori importanti come la dimensione del tumore, la presenza di metastasi o la presenza di specifiche caratteristiche molecolari che possono influenzare la scelta della terapia. Inoltre, la biopsia al seno può anche essere utilizzata per monitorare la risposta al trattamento e valutare eventuali recidive o progressioni del tumore nel corso del tempo.

4.I diversi tipi di biopsia al seno e le loro caratteristiche

Esistono diversi tipi di biopsia , ognuno con le proprie caratteristiche specifiche. Uno dei metodi più comuni è l’agoaspirato con ago sottile, che prevede l’utilizzo di un ago sottile per aspirare piccoli frammenti di tessuto dalla massa sospetta. Questa tecnica è generalmente utilizzata per valutare noduli o masse solide.

Un altro tipo di biopsia è la biopsia con ago con calibro maggiore,  per prelevare un campione più grande di tessuto. Questo metodo è spesso impiegato per lesioni più grandi o per ottenere campioni più rappresentativi del tumore.

La  biopsia escissionale prevede la rimozione completa del tumore. Entrambe queste tecniche sono solitamente eseguite quando il tumore è di piccole dimensioni e facilmente accessibile. La scelta del tipo di biopsia dipende dalla dimensione, dalla posizione e dalle caratteristiche del tumore al seno, nonché dalle preferenze del medico e del paziente.

5.L’importanza della biopsia al seno nella diagnosi

precoce e nel trattamento del cancro al seno

La biopsia al seno riveste un’importanza fondamentale nella diagnosi precoce e nel trattamento del cancro al seno. La diagnosi precoce è essenziale per aumentare le possibilità di successo nel trattamento del cancro al seno.

Attraverso la biopsia, è possibile confermare la presenza di cellule tumorali e determinare il tipo di tumore, consentendo così di pianificare un trattamento specifico e personalizzato. Inoltre, la biopsia può fornire informazioni cruciali sulla presenza di specifiche caratteristiche molecolari del tumore che possono influenzare la scelta della terapia.

La biopsia al seno aiuta anche a determinare lo stadio del tumore e la sua diffusione, permettendo di valutare la necessità di ulteriori trattamenti come la chemioterapia, la radioterapia o la chirurgia.

In definitiva, la biopsia al seno svolge un ruolo determinante nel fornire informazioni diagnostiche e prognostiche che guidano il percorso di cura del paziente affetto da cancro al seno.

In conclusione , la biopsia al seno riveste un ruolo fondamentale nella diagnosi pecoce e nel trattamento del cancro al seno. Attraverso questa procedura, è possibile ottenere campioni di tessuto dal seno e analizzarli in laboratorio per individuare eventuali cellule tumorali. Questo permette di confermare la presenza del tumore, determinarne la natura e il tipo specifico, valutarne l’aggressività e stabilire una diagnosi accurata.

Grazie a queste informazioni, i medici possono pianificare un trattamento personalizzato e adeguato, che può includere interventi chirurgici, radioterapia, chemioterapia o terapie mirate. Inoltre, la biopsia al seno consente di monitorare la risposta al trattamento nel corso del tempo e valutare eventuali recidive o progressioni del tumore.

La tempestiva diagnosi e il trattamento appropriato derivati dalla biopsia al seno possono fare la differenza nella sopravvivenza e nella qualità di vita delle donne affette da cancro al seno. Pertanto, è fondamentale promuovere la consapevolezza sull’importanza di questa procedura e incoraggiare le donne ad effettuare gli esami di screening e a consultare un medico in caso di anomalie al seno.

prenotazione visita senologica Prof. Massimo Vergine

 

Prof. Massimo Vergine Chirurgo senologo a RomaProf. Massimo Vergine-Chirurgo senologo

Primario  Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella del Policlinico Umberto I di Roma- Chirurgo Breast Unit

Principale area di interesse clinico è la diagnosi  diagnosi e trattamento chirurgico del tumore al seno con altre 30000 visite senologiche  e 4000 interventi chirurgici .

Ha acquisito una notevole esperienza nelle varie procedure chirurgiche , dalla quadrantectomia con incisioni minime alla mastectomia con risparmio di cute e capezzolo.

Socio  della SIC ( Società Italiana di Chirurgia ) e dell’Anisc ( Associazione Nazionale Italiana Senologi Chirurghi)

Presidente di Filo Teso  associazione di donne operate per tumore al seno

 

 

Per appuntamento per visita senologica Policlinico Umberto I  tel. 06.49977800    tel. 339.6166430

o scrivere a  massimo.vergine@uniroma1.it           Visita il Lunedi ore 8-13

PRENOTA UNA VISITA SENOLOGICA PRIVATA INTRAMOENIA

Per appuntamenti  in intramoenia

CLINICA MATER DEI         (visita senologica intramoenia)   tel .  –  06.83803     (Giovedi  ore 16-19)  -Roma

STUDIO ARTEMISIA LAB LANCISI   ( visita senologica intramoenia) tel- 06.44088  (Giovedi ore 13 -16) -Roma

 

Problemi più importanti al seno

Nodulo al seno
Mastite
Dolore al seno
Condividi Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *