Fitte al Seno

Fitte al seno:cause ,sintomi e trattamento

 

Le fitte al seno sono un sintomo che molte donne possono saltuariamente avvisare specialmente nell’età fertile. Sebbene possano essere talvolta fastidiose, è importante sottolineare che nella maggior parte dei casi non sono indicative di una condizione grave. In questo articolo, vedremo le cause più comuni delle fitte al seno, i sintomi associati e i trattamenti disponibili.

 

Cause delle Fitte al Seno:

 

  1. Ciclo Mestruale: Molte donne sperimentano fitte al seno in concomitanza con il loro ciclo mestruale. Questo è dovuto alle variazioni ormonali che influenzano i tessuti mammaria.
  2. Gravidanza: Durante la gravidanza, i cambiamenti ormonali e l’aumento del flusso sanguigno possono causare fitte al seno.
  3. Allattamento: Durante l’allattamento, le fitte al seno possono essere causate dalla contrazione dei muscoli del seno durante l’atto di suzione del bambino.
  4. Cambiamenti ormonali: Fluttuazioni ormonali dovute a pillole anticoncezionali, terapia ormonale sostitutiva o altre condizioni ormonali possono scatenare fitte al seno.
  5. Lesioni o Traumi: Lesioni o traumi diretti alla zona del seno possono causare dolore e fitte.
  6. Infezioni: Infezioni come la mastite o l’ascesso del seno possono provocare fitte, insieme a altri sintomi come arrossamento e gonfiore.
  7. Cisti mammarie: Le cisti mammarie sono sacche piene di liquido che possono formarsi nel seno e causare dolore e fitte.

 

dolore al seno

 

 

Sintomi

Le fitte al seno possono variare in intensità e durata. Altri sintomi che possono accompagnare le fitte includono:

  • Dolore costante o intermittente.
  • Sensibilità al tocco.
  • Gonfiore del seno.
  • Arrossamento o cambiamenti visibili nella pelle.
  • Secrezione anomala dai capezzoli.

 

Accertamenti ai quali sottoporsi

1. Esame Clinico del Seno:

Una visita senologica eseguito da un senologo è il primo passo per valutare le fitte al seno. Il medico palperà il seno alla ricerca di noduli, cisti o altre anomalie. Questo esame è generalmente raccomandato a tutte le donne in età adulta e dovrebbe essere eseguito regolarmente.

2. Ecografia Mammografica:

L’ecografia mammaria è un’ulteriore opzione di imaging che utilizza ultrasuoni per creare immagini dettagliate del tessuto mammario. È particolarmente utile nel distinguere tra cisti e masse solide e può essere prescritto quando si avvertono i sintomi o si rilevano anomalie durante l’esame clinico.

3. Mammografia:

La mammografia è un esame di screening fondamentale per la salute del seno. Consiste in una radiografia del seno ed è in grado di rilevare tumori al seno in fase iniziale. Le mammografie di screening sono raccomandate regolarmente per le donne sopra i 40 anni, ma possono essere eseguite prima in caso di fattori di rischio elevati.

4. Biopsia del Seno:

Se durante gli esami precedenti vengono rilevate anomalie sospette come masse o noduli, può essere necessaria una biopsia del seno. Questo procedimento coinvolge il prelievo di un campione di tessuto per un’analisi più approfondita in laboratorio. Esistono diverse modalità di biopsia, tra cui l’agoaspirato, la biopsia con ago sottile e la biopsia escissionale.

5. Risonanza Magnetica del Seno (RMN):

La RMN del seno è un esame di imaging avanzato che utilizza campi magnetici  per creare immagini dettagliate del seno. È spesso utilizzato quando altri esami non forniscono informazioni sufficienti o quando è necessario valutare più approfonditamente un’area sospetta.

 

Trattamenti per le Fitte al Seno:
  1. Cambiamenti nello stile di vita: Per le fitte legate al ciclo mestruale, è possibile ridurre il consumo di caffeina, grassi saturi e sale, oltre a indossare reggiseni adeguati e fare esercizio fisico regolarmente.
  2. Farmaci: Il medico potrebbe prescrivere farmaci antidolorifici o antinfiammatori non steroidei (FANS) per alleviare il dolore.
  3. Terapia ormonale: In alcuni casi, il medico  potrebbe raccomandare terapie ormonali per gestire le fitte al seno legate alle fluttuazioni ormonali.
  4. Drenaggio delle cisti: Se i sintomi sono causati da cisti mammarie, il medico potrebbe aspirare il liquido dalla cisti soprattutto se di dimensioni maggiori.
  5. Intervento chirurgico: se i sintomi  sono causati da neoformazioni benigne o maligne presenti , in tal caso va valutato volta per volta l’intervento chirurgico.

È fondamentale sottolineare che, se si sperimentano fitte al seno persistenti o accompagnate da sintomi preoccupanti come cambiamenti della pelle o secrezioni anomale dai capezzoli, è essenziale consultare lo specialista senologo  per una valutazione approfondita.

In conclusione, le fitte al seno sono un sintomo comune e spesso innocuo, ma possono essere fastidiose e talvolta preoccupanti.

Comprendere le cause, i sintomi e i trattamenti disponibili è il primo passo per affrontare questo problema in modo efficace e mantenere la salute del seno sotto controllo. Ricordate sempre di consultare un medico per una valutazione appropriata e un piano di trattamento personalizzato.

Per maggiori informazioni scrivi a     massimo.vergine@uniroma1.it

Prof. Massimo Vergine-Chirurgo senologo

Primario  Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella del Policlinico Umberto I di Roma- Chirurgo Breast Unit

Principale area di interesse clinico è la diagnosi  diagnosi e trattamento chirurgico del tumore al seno con altre 30000 visite senologiche  e 4000 interventi chirurgici .

Ha acquisito una notevole esperienza nelle varie procedure chirurgiche , dalla quadrantectomia con incisioni minime alla mastectomia con risparmio di cute e capezzolo.

Membro della SIC ( società italiana di chirurgia ) e dell’Anisc ( Associazione nazionale italiana senologi chirurghi)

Per appuntamento per visita senologica Policlinico Umberto I  tel. 06.49977800    tel. 339.6166430

o scrivere a  massimo.vergine@uniroma1.it           Visita il Lunedi ore 8-13

PRENOTA UNA VISITA SENOLOGICA INTRAMOENIA

Per appuntamenti  in intramoenia

CLINICA MATER DEI         (visita senologica intramoenia)   tel .  –  06.83803     (Giovedi  ore 16-19)  -Roma

STUDIO ARTEMISIA LAB LANCISI   ( visita senologica intramoenia) tel- 06.44088  (Giovedi ore 13 -16) -Roma

 

Condividi Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *