Tumore al seno : fattori di rischio

Titolo: Fattori di Rischio del Tumore al Seno: Comprensione e Prevenzione

Per fattore di rischio si intende qualunque elemento sia in grado di influenzare l’aumento delle probabilità di sviluppare una malattia. Non tutti  fattori di rischio hanno lo stesso impatto sule probabilitàdi sviluppare il tumore , ci spiega il Prof. Massimo Vergine, Direttore dell’Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella del Policlinico Umberto I di Roma.

Alcuni lo aumentano in modo significativo altri  moderato.

Introduzione

Il tumore al seno è una delle neoplasie più comuni tra le donne in tutto il mondo. Comprendere i fattori di rischio associati a questa malattia è fondamentale per la prevenzione, la diagnosi precoce e la gestione efficace. In questo articolo, esploreremo i principali fattori di rischio del tumore al seno e forniremo consigli su come mitigarli per ridurre l’incidenza di questa patologia.

Fattori di Rischio Non Modificabili nel tumore al seno

  1. Sesso e Età: Il principale fattore di rischio è il genere femminile. Le donne sono significativamente più suscettibili allo sviluppo del tumore al seno rispetto agli uomini. Inoltre, l’età avanzata è correlata a un aumento del rischio.Circa il 75% delle donne con diagnosi di cancro della mammella hanno più di 50 anni e almeno il 50% sono over 65. È anche per l’aumento dell’età media della popolazione, quindi, che nell’ultimo secolo il numero di persone che hanno sviluppato un tumore è andato aumentando.
  2. Ereditarietà e Storia Familiare: Un’importante componente genetica è associata al rischio di tumore al seno. Le donne con una storia familiare di parenti di primo grado affetti da questa malattia hanno un rischio maggiore.
  3. Mutazioni Genetiche nel tumore al seno: Le mutazioni dei geni BRCA1 e BRCA2 possono aumentare notevolmente il rischio di sviluppare il tumore al seno. Soggetti con queste mutazioni ereditate hanno una probabilità più elevata di sviluppare la malattia.

Fattori di Rischio Modificabili nel tumore al seno

  1. Stile di Vita e Alimentazione: Una dieta ricca di grassi saturi e povera di frutta e verdura è correlata a un aumento del rischio. Il consumo eccessivo di alcol può anche contribuire allo sviluppo del tumore al seno.
  2. Sedentarietà: La mancanza di attività fisica regolare è associata a un aumento del rischio di diverse malattie, tra cui il tumore al seno. L’esercizio fisico può aiutare a mantenere un peso sano e a ridurre il rischio complessivo.
  3. Obesità: L’obesità, in particolare dopo la menopausa, è stata collegata a un aumento del rischio di tumore al seno. L’adipe in eccesso può produrre estrogeni, che a loro volta possono influenzare lo sviluppo della malattia.
  4. Terapia Ormonale Sostitutiva (TOS): L’uso prolungato della terapia ormonale sostitutiva per alleviare i sintomi della menopausa può aumentare il rischio di tumore al seno. Consultare sempre un medico prima di iniziare qualsiasi forma di TOS.

Prevenzione e Consigli

  1. Screening Regolare: Le mammografie periodiche sono essenziali per la diagnosi precoce del tumore al seno, soprattutto per le donne con fattori di rischio elevati. Inizia gli screening secondo le raccomandazioni in base alle fascie di età
  2. Adozione di uno Stile di Vita Salutare: Mantenere un peso corporeo sano attraverso l’esercizio fisico regolare e una dieta equilibrata può ridurre il rischio di sviluppare il tumore al seno.
  3. Limitare il Consumo di Alcoo e fumo: Riduci il consumo di alcool e fumo di sigaretta o evitalo completamente per ridurre il rischio.
  4. Consultazione Genetica: Le donne con una storia familiare di tumori al seno dovrebbero considerare la consulenza genetica per valutare il rischio e le opzioni di gestione.

Conclusione

La comprensione dei fattori di rischio del tumore al seno è cruciale per adottare misure preventive e diagnostiche tempestive. Mentre alcuni fattori di rischio non possono essere modificati, come l’età e l’ereditarietà, molti altri possono essere affrontati attraverso uno stile di vita sano e scelte consapevoli. La prevenzione è la chiave per ridurre l’incidenza di questa malattia e preservare la salute delle donne. Ricorda sempre di consultare un professionista medico per una valutazione accurata del rischio individuale e per le raccomandazioni appropriate.

Prof. Massimo Vergine-Chirurgo senologo

Direttore Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella- chirurgo Breast Unit

Policlinico Umberto I di Roma

Per appuntamento per visita senologica Policlinico Umberto I  tel. 06.49977800  o scrivere a  massimo.vergine@uniroma1.it

Visita il Lunedi ore 8-13

 

Per  appuntamenti  in intramoenia

Clinica Mater Dei                tel. 06.83803

Studio Artemisia Lab          tel 06.39919869

 

Condividi Articolo

Una Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *