La Diagnosi nel Carcinoma Mammario Metastatico

 Carcinoma Mammario Metastatico

 

Il carcinoma mammario metastatico, anche conosciuto come cancro al seno metastatico, è una forma avanzata di cancro al seno in cui le cellule cancerose si sono diffuse in altre parti del corpo, come ossa, polmoni, fegato o cervello. La diagnosi in questa fase è fondamentale, poiché influisce sulla scelta delle opzioni di trattamento e sul controllo della malattia. Questo articolo dimostra l’importanza della diagnosi nel carcinoma mammario metastatico e i metodi utilizzati per identificarlo.

1. Sintomi e Segni nel carcinoma metastatico

La diagnosi del carcinoma mammario metastatico può essere complessa poiché i sintomi possono variare in base alla localizzazione delle metastasi. Tuttavia, alcuni sintomi comuni da tenere d’occhio includono:

  • Dolore osseo
  • Affaticamento persistente
  • Perdita di peso involontaria
  • Mancanza di respiro
  • Dolore al petto o al seno
  • Gonfiore o ingrossamento di una zona specifica

Se si sospetta il carcinoma mammario metastatico o si riscontrano questi sintomi, è importante consultare un medico per una valutazione completa.

2. Diagnosi del carcinoma mammario

Per confermare la presenza di metastasi e determinare la loro localizzazione, vengono utilizzati diversi esami diagnostici. Le indagini di controllo vengono pianificate generalmente secondo una gerarchia che risponde a criteri che tengono conto dei dati disponibili su quali sedi corporee risultano con maggiore frequnza e precocità interessate dal processo metastatico.

Sedi di metastasi possono essere quella loco-regionale , lo scheletro, pleura e polmoni, tessuti molli e fegato. Frequentemente possono essere interessate lesioni multiple viscerali ed extraviscerali. Su queste basi le indagini diagnostiche più frequentemente prescritte nel corso dei controli risultano essere la scintigrafia ossea, radiografia o TAC del torace, l’ecografia epatica e la tac dell’addome superiore.

 Scansioni di Imaging nel carcinoma mammario metastatico

Le scansioni di imaging, come la tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (RM) e la scintigrafia ossea, possono essere utilizzate per identificare le metastasi e determinarne l’estensione e monitorarle nel tempo

Biopsia

La biopsia è uno dei metodi principali per confermare la diagnosi di carcinoma mammario metastatico. Questo processo coinvolge il prelievo di un piccolo campione di tessuto dalla zona colpita o dalla metastasi e l’analisi al microscopio per identificare le cellule cancerose.

c. Analisi del Sangue

I test del sangue, come i marcatori tumorali possono essere di aiuto nel valutare possibili riprese di malattia.

 Trattamento Personalizzato

La diagnosi nel carcinoma mammario metastatico è fondamentale per determinare il trattamento più appropriato. Poiché questa forma di cancro non è più limitata al seno, la gestione richiede spesso una strategia più complessa, che può includere terapie mirate, chemioterapia, radioterapia e terapie ormonali. La scelta del trattamento dipende dalla localizzazione delle metastasi, dallo stato generale del paziente e da altre considerazioni individuali.

Supporto Psicologico ed Emotivo

Ricevere una diagnosi di carcinoma mammario metastatico può essere emotivamente devastante. È essenziale che le pazienti ricevano supporto psicologico ed emotivo durante tutto il percorso di cura. Gruppi di supporto, consulenti e terapie possono aiutare a far fronte alle sfide che questa malattia può comportare.

Conclusioni

La diagnosi nel carcinoma mammario metastatico è una fase cruciale nel percorso di cura delle pazienti affette da questa malattia. Riconoscere i sintomi, sottoporsi a esami diagnostici appropriati e ricevere un trattamento personalizzato sono fondamentali per migliorare la qualità di vita e la prognosi. Consultare un oncologo esperto e seguire un piano di trattamento completo può aiutare a gestire efficacemente il carcinoma mammario metastatico. Inoltre, il supporto emotivo è fondamentale per affrontare questa sfida con forza e determinazione.

Prenotazione visita senologica-Prof. Massimo Vergine

 

Prof. Massimo Vergine-Chirurgo senologo

Primario  Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella- chirurgo Breast Unit

Policlinico Umberto I di Roma

Per appuntamento per visita senologica Policlinico Umberto I  tel. 06.49977800    te. 339.6166430

o scrivere a  massimo.vergine@uniroma1.it           Visita il Lunedi ore 8-13

PRENOTA UNA VISITA SENOLOGICA INTRAMOENIA

Per appuntamenti  in intramoenia

CLINICA MATER DEI         (visita senologica intramoenia)   tel .  –  06.83803     (Giovedi  ore 16-19)  -Roma

STUDIO ARTEMISIA LAB LANCISI   ( visita senologica intramoenia) tel- 06.44088  (Giovedi ore 13 -19) -Roma

articolo correlato :

La recidiva nel tumore al seno

Condividi Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *