Chirurgia Senologica – approfondimento e procedure

Chirurgia Senologica

La chirurgia senologica è un ramo della chirurgia dedicato al trattamento delle patologie mammarie, comprese le malattie benigne e maligne del seno. Questo campo medico è fondamentale per la diagnosi precoce e la gestione efficace delle malattie mammarie, tra cui il cancro al seno. In questo articolo, vedremo in cosa consiste chirurgia senologica, le procedure comuni e l’importanza della prevenzione.

L’Importanza della Chirurgia Senologica

Il seno è uno degli organi più importanti del corpo femminile, ed è soggetto a una vasta gamma di problemi di salute. La chirurgia senologica è fondamentale per il trattamento di queste patologie, tra cui:

  1. Cancro al Seno: Il cancro al seno è uno dei tumori più comuni nelle donne, e molto raro negli uomini. La chirurgia senologica è spesso necessaria per rimuovere il tumore, e può essere seguita da altri trattamenti come la radioterapia o la chemioterapia.
  2. Malattie Benigne del Seno: Alcune donne sviluppano cisti, fibroadenomi o altre condizioni benigne del seno. La chirurgia senologica può essere necessaria per rimuovere queste formazioni se causano dolore, deformità o altri sintomi.
  3. Profilassi del Cancro al Seno: Per le donne a rischio elevato di sviluppare il cancro al seno, la chirurgia preventiva, come la mastectomia profilattica, può ridurre significativamente il rischio di sviluppare la malattia.

Procedure Comuni di Chirurgia Senologica

Le procedure di chirurgia senologica variano in base alla patologia e alle necessità individuali del paziente. Alcune delle procedure più comuni includono:

  1. Mastectomia: La mastectomia è la rimozione completa o parziale del seno. Può essere eseguita in caso di cancro al seno avanzato o come intervento preventivo.Ci sono diversi tipi di mastectomia che possono essere eseguiti in base al tipo di cancro al seno, alle dimensioni del tumore, alla sua posizione e alle preferenze del paziente. Di seguito sono descritti alcuni dei principali tipi di mastectomia:
  1. Mastectomia totale (o mastectomia semplice): In questa procedura, l’intero seno, incluso il tessuto ghiandolare, viene rimosso. Questo è spesso il trattamento principale per il cancro al seno in stadio iniziale quando il tumore non si è diffuso oltre il seno.
  2. Mastectomia sottocutanea (o mastectomia sottocutanea totale): Questa mastectomia rimuove l’intero seno, ma lascia intatta la pelle che lo copre. È spesso seguita dalla ricostruzione mammaria immediata.
  3. Mastectomia parziale (o lumpectomia): Questa procedura comporta la rimozione solo del tumore e una piccola quantità di tessuto circostante. Viene spesso eseguita quando il cancro è in stadio iniziale ed è possibile conservare una parte significativa del seno.
  4. Mastectomia radicale modificata: In questa mastectomia, viene rimosso l’intero seno, insieme a alcuni linfonodi ascellari (chiamati linfonodi sentinella) per valutare se il cancro si è diffuso ai linfonodi. La muscolatura pettorale maggiore viene preservata.
  5. Mastectomia radicale: Questa procedura è stata utilizzata in passato ma è ora meno comune. Coinvolge la rimozione dell’intero seno, dei muscoli pettorali maggiori e dei linfonodi ascellari. È riservata per casi molto avanzati o rari.
  6. Mastectomia bilaterale: In alcuni casi, entrambi i seni vengono rimossi contemporaneamente. Questo può essere fatto per motivi preventivi o quando c’è una minaccia significativa di cancro in entrambi i seni.
  7. Mastectomia profilattica: Questa è una mastectomia preventiva eseguita su persone a rischio elevato di sviluppare il cancro al seno, anche se non hanno ancora una diagnosi. Può coinvolgere la rimozione di uno o entrambi i seni.
  8. Mastectomia con conservazione del capezzolo: In alcune situazioni, è possibile preservare il capezzolo durante una mastectomia per motivi estetici o emotivi. Questo è noto come mastectomia con conservazione del capezzolo.

È importante notare che molte donne che sottopongono a mastectomia optano per la ricostruzione mammaria per ripristinare l’aspetto naturale del seno. La scelta del tipo di mastectomia dipenderà dalla situazione individuale della paziente e dalle raccomandazioni del chirurgo e del team di cura oncologica.

Chirurgia conservativa del seno: Questa procedura, nota anche come  quadrantectomia, comporta la rimozione solo del tumore e una parte del tessuto circostante.

Ricostruzione del Seno: Dopo una mastectomia, molte donne scelgono di sottoporsi a un intervento di ricostruzione mammaria per ripristinare l’aspetto naturale del seno.

Esistono diversi tipi di ricostruzione mammaria disponibili per le donne che hanno subito una mastectomia o che desiderano ripristinare l’aspetto del seno dopo un intervento chirurgico. Le opzioni di ricostruzione mammaria includono:

  1. Ricostruzione immediata: Questa procedura viene eseguita durante la stessa operazione della mastectomia. Il chirurgo plastico lavora insieme al chirurgo oncologico per ripristinare il seno nello stesso intervento.
  2. Ricostruzione differita: In questa opzione, la ricostruzione viene eseguita in un secondo momento, dopo che il paziente ha avuto tempo per riprendersi dall’intervento di mastectomia e ha preso decisioni informate sulla ricostruzione.
  3. Ricostruzione con impianti: Questa è una delle opzioni più comuni. Si utilizzano impianti mammarie riempiti con  silicone per ripristinare il volume del seno.
  4. Ricostruzione con tessuto proprio (trasferimento di grasso o lembo di muscolo): Questo metodo utilizza il tessuto prelevato da altre parti del corpo del paziente, come l’addome (lembo DIEP), il dorso o i muscoli pettorali, per costruire il seno. Questo tipo di ricostruzione può fornire un aspetto più naturale e una sensazione al seno.
  5. Ricostruzione con tessuto misto: Alcune pazienti possono optare per una combinazione di impianti e tessuto proprio per ottenere risultati ottimali in termini di dimensioni e forma.
  6. Ricostruzione del capezzolo e dell’areola: Dopo la ricostruzione del seno, è possibile ripristinare il capezzolo e l’areola mediante procedimenti chirurgici aggiuntivi.
  7. Tatuaggio del capezzolo e dell’areola: Per coloro che preferiscono non sottoporsi a un intervento chirurgico aggiuntivo, è possibile ricreare l’aspetto del capezzolo e dell’areola attraverso un tatuaggio medico specializzato.

La scelta del tipo di ricostruzione mammaria dipende da numerosi fattori, tra cui la salute generale del paziente, il tipo di mastectomia, le preferenze personali e le raccomandazioni del chirurgo. È importante discutere con il proprio chirurgo plastico le opzioni disponibili e prendere una decisione informata basata sulle esigenze individuali.

Prevenzione e Consapevolezza

La prevenzione gioca un ruolo cruciale nella chirurgia senologica. Le donne dovrebbero sottoporsi a esami regolari delle mammelle e consultare un chirurgo senologico se riscontrano anomalie. La diagnosi precoce del cancro al seno aumenta significativamente le possibilità di guarigione.

Inoltre, è importante promuovere la prevenzione del cancro al seno e delle opzioni di trattamento disponibili. Campagne di sensibilizzazione e supporto psicologico possono aiutare le pazienti a gestire l’aspetto emotivo della malattia e delle procedure chirurgiche.

In conclusione, la chirurgia senologica è un campo medico essenziale per la diagnosi e il trattamento delle malattie mammarie, tra cui il cancro al seno. Gli accertamenti diagnostici sono  fondamentali per garantire una diagnosi precoce e un trattamento efficace. Se avete domande o preoccupazioni sul vostro seno, non esitate a consultare un chirurgo senologico esperto per una valutazione completa. La vostra salute mammaria è importante, e la chirurgia senologica è qui per aiutarvi a preservarla.

Prenota una visita senologica per valutare il tipo di chirurgia della mammella per tumore

Per informazioni più dettagliate, puoi anche contattarmi alla seguente mail

Prof. Massimo Vergine-Chirurgo senologo

Direttore Unità Operativa Complessa della Chirurgia della mammella- chirurgo Breast Unit

Policlinico Umberto I di Roma

Per appuntamento per visita senologica Policlinico Umberto I  tel. 06.49977800    te. 339.6166430

o scrivere a  massimo.vergine@uniroma1.it           Visita il Lunedi ore 8-13

PRENOTA UNA VISITA SENOLOGICA

Per appuntamenti  in intramoenia

 CLINICA MATER DEI      (visita senologica intramoenia)   tel .  –  06.83803     (Giovedi  ore 16-19)  -Roma

STUDIO ARTEMISIA LAB LANCISI   ( visita senologica intramoenia) tel- 06.44088  (Giovedi ore 13 -19) -Roma

Condividi Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *